Il servizio educativo di eccellenza dedicato alla prima infanzia a marchio Mom&Woman Onlus

Descrizione del servizio

PosterHomeTeacher&Kids

HomeTeacher&Kids è il progetto di nidi familiari in lingua inglese a marchio Mom&Woman Onlus. Un servizio socio-educativo-ricreativo pensato e sviluppato per i nostri figli, che accoglie minori di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni ed è destinato a favorire le opportunità educative e di socializzazione dei bambini, nonchè a valorizzare il ruolo dei genitori nell’intervento educativo, prevedendone il coinvolgimento diretto. Il servizio presuppone la presenza di personale specializzato: le Mom&Woman Teachers, insegnanti abilitate all’insegnamento per la prima e seconda infanzia e formate secondo il metodo sperimentale proposto da Mom&Woman Onlus. L’educazione, la cura e l’amore per i bambini ritornano ad essere l’aspetto dominante del nostro metodo.

Il metodo educativo sperimentale di Mom&Woman Onlus reinterpreta ed interiorizza il pensiero di autori quali Montessori e Munari, riportando il bambino al centro di un’educazione naturale e creativa che gli insegni il rispetto dell’ambiente e a costruire la sua vita sviluppando il suo pensiero laterale. HomeTeacher&Kids è un servizio che inserisce al max 5 bambini in un contesto ambientale e sociale di tipo familiare.

Un HomeTeacher&Kids può essere o al domicilio dell’insegnante o al domicilio della mamma che intende inserire il figlio nel programma. In questo caso la mamma che partecipa al progetto, aprendo la sua casa ad altri 4 bambini, avrà il nido gratis tutto l’anno ed una Mom&Woman Teacher di riferimento per la gestione dello stesso.

Le Mom&Woman Teachers hanno in dotazione un kit di ecogiochi ed attraverso laboratori creativi, insegneranno al bambino la costruzione del gioco anche con materiali da riciclo (es casa delle bambole di cartone, piuttosto che automobiline di pezza ecc). Il bambino imparerà così a costruirsi la vita sviluppando creatività e pensiero laterale e rispettando l’ambiente.

Perché abbiamo scelto la casa per i nostri HomeTeacher&Kids?

Scegliamo la casa per i nostri nidi perchè è quell’ambiente caldo che il bambino riconosce come proprio e lo aiuta nell’affrontare problemi di ordine immediato come la separazione dalla madre, la condivisione dei giochi, il confronto, la relazione e la scoperta dell’altro da sè. Mom&Woman Onlus garantisce che gli ambienti siano salubri, sicuri e protetti grazie al coinvolgimento di esperti in sicurezza.

Il servizio è “a porte aperte” e si basa su un continuo scambio con i genitori, che possono in ogni momento rivolgersi a Mom&Woman Onlus per qualsiasi esigenza relativa al servizio offerto.

Perchè scegliamo la lingua inglese sin dai primi mesi di vita del bambino?

Gli studi confermano che anni migliori per imparare una seconda lingua vanno da 0 a 6, sostenuta da ciò e per offrire ancora una volta il meglio ai nostri bambini Mom&Woman Onlus attiva il primo HomeTeacher&Kids interamente in inglese.

Il metodo di insegnamento della seconda lingua si basa su alcuni concetti chiave:

1. attenzione ai processi di acquisizione del linguaggio. Come è stata appresa la prima lingua in un contesto emotivamente significativo e scandito dalla routine, allo stesso modo si vivono le varie attività all’interno dell’Home Teacher&Kids utilizzando una diversa lingua;

2. condizione ambientale favorevole. Il contesto contenitivo, rassicurante e accogliente metterà il bambino nelle condizioni ottimali per sperimentarsi;

3. gioco come veicolo. Il gioco è il linguaggio per eccellenza che il bambino conosce, esprime le emozioni, consolida l’apprendimento, sviluppa la socializzazione.

I bambini sono sollecitati a immergersi nella lingua inglese attraverso i laboratori, in un clima disteso e accogliente. Imparare sarà quindi un divertimento e una scoperta. Risolvere un problema di comunicazione o svolgere un semplice compito linguistico darà loro soddisfazione, accrescerà il senso di sicurezza e fiducia in loro stessi.

La Mom&Woman Teacher coinvolgerà l’allievo nelle attività introducendo la lingua inglese in modo graduale e diversificato in base all’età dei partecipanti:

0-3 anni: utilizzo esclusivo della seconda lingua per tutta durata del nido.

4-5 anni: breve periodo iniziale di compresenza di entrambe le lingue, graduale sostituzione della lingua italiana con quella inglese. Un rito di passaggio, attraverso l’attuazione di un gesto simbolico, creerà l’aspettativa nei bambini che accoglieranno con maggiore ricettività il nuovo che li attende.

I bambini sapranno comunicare, giocare e pensare in inglese senza difficoltà, fino a padroneggiare con destrezza entrambe le lingue.

“Fino ai tre-quattro anni di età le strutture di base di una lingua si fissano nel cervelletto e vi restano per sempre. Se un bambino impara a percepire e a distinguere i suoni caratteristici di un idioma, non rischierà, crescendo, di diventare sordo a quei suoni e a differenze quasi impercettibili” (Paolo Balboni, docente di glottodidattica Venezia).

 

  •  donaz