Nuovo importante passo nella lotta contro la disuguaglianza di genere e la violenza contro le donne:  Mom&Woman in collaborazione con il GIO (Gender Interuniversity Observatory) dell’Università degli Studi di Roma Tre ha aderito al programma europeo Daphne III Lotta contro la violenza nei confronti dei bambini, degli adolescenti e delle donne presentando il progetto MAGENTA – Massive Action against Female GENiTAl mutilation.

Il progetto, di ampio respiro, vede la collaborazione di più paesi: accanto a Mom&Woman e al GIO-Università di Roma Tre, due importanti università europee, l’Universitat de Barcelona e la Middlesex University di Londra, e due grandi ONG che da anni lavorano con i migranti e combattono la violenza sulle donne, Salud Y Familia in Spagna e il Manor Garden Centre in Inghilterra.

Purtroppo a tutt’oggi il gravissimo fenomeno delle mutilazioni genitali femminili è ancora molto diffuso tra le popolazioni del centro Africa innanzitutto, ma anche tra le seconde e terze generazioni di migranti residenti in Europa. Ancora moltissime ragazze, ormai cittadine europee, ogni anno subiscono questo atroce sopruso e molte altre sono a rischio di subirlo.

La progettazione è stata eseguita  in collaborazione con la società di management consulting Abigail srl.

 

 

Share it now!